08 Mar

Comunichiamo che, diversamente da quanto indicato in precedenza, a causa di un malfunzionamento della struttura tecnica sulla quale vengono effettuate le operazioni di accesso al NodoPA, non è stato ancora possibile inviare le richieste di pagamento delle quote associative 2018.

Pertanto, a seguito di questo ritardo dovuto a cause indipendenti dalla volontà del Collegio, si è ritenuto opportuno posticipare solo per l’anno corrente la scadenza della prima rata al 30 marzo 2018; restano invariati  gli importi già comunicati e la scadenza della seconda rata (2 luglio 2018).

Ricordiamo inoltre che per ogni quota versata oltre la data di scadenza è prevista una maggiorazione di € 20,00 dovuta a spese di gestione di pratica che verrà riscossa nell’anno successivo.
Per coloro che avessero effettuato il pagamento delle quote 2017 in ritardo segnaliamo che troveranno la maggiorazione già nella nuova posizione debitoria 2018.

Le richieste di pagamento verranno trasmesse tramite pec (ed anche all’indirizzo di posta elettronica tradizionale) nei prossimi giorni, in base alla data di riattivazione del servizio.