25 Nov

“Connessi al futuro, progettiamo il domani”

Ci sarà anche una delegazione del Collegio dei Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Lecco, oltre a tanti singoli professionisti del territorio, al 45° Congresso Nazionale dei Geometri in programma da giovedì 28 a sabato 30 novembre a Bologna e dedicato al tema “GEOMETRI – Connessi al futuro, progettiamo il domani”.

«E’ un’occasione importante, considerato il fatto che la necessità di rivoluzionare drasticamente la professione è ben presente in seno alla categoria e questa sarà l’opportunità per discuterne le modalità, tra spunti e contributi attesi da tutti i partecipanti», ha introdotto il presidente del Collegio di Lecco, Marco Tentori.

Si avverte infatti l’esigenza di progettare anzitempo il futuro di una categoria della quale si vuole ribadire la centralità del ruolo, restando al passo con le continue evoluzioni del settore e della società.

«In questo senso è di fondamentale importanza l’adesione dei professionisti: questo vuole essere un momento aperto e di confronto propositivo. Quindi, bene anche che arrivino osservazioni critiche costruttive», ha aggiunto il geom. Tentori.

Il Congresso vuole dunque assumere i contorni di un laboratorio di idee in grado di dare ulteriori stimoli alla linea innovativa che da maggio 2019 è stata avviata con l’insediamento del nuovo Consiglio Nazionale dei Geometri e Geometri Laureati.

Il Presidente del CNG Maurizio Savoncelli e il Presidente della Cassa italiana di Previdenza e Assistenza dei Geometri liberi professionisti Diego Buono hanno chiarito gli obiettivi congressuali: «individuare le coordinate utili ai geometri professionisti per affrontare il tema dell’innovazione in un contesto globalizzato e condizionato da una molteplicità di variabili: assetto sociale e demografico, sostenibilità, (in)stabilità economica e politica; definire le linee guida di un sistema di istruzione e formazione capace di garantire alla categoria gli strumenti necessari per ottenere piena cittadinanza in un modello di sviluppo sostenibile».

Tra l’altro, la circostanza avrà anche un significato particolare, considerato il fatto che quest’anno ricorrono non soltanto i 90 anni della professione ma anche i 25 anni dalla fondazione del Collegio dei Geometri di Lecco.